LA PIAZZA È UN BENE COMUNE NON PROPRIETÀ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

LA PIAZZA È UN BENE COMUNE NON PROPRIETÀ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Sinistra per un’Altra Seriate vuole portare a conoscenza dei cittadini di Seriate la decisione del Sindaco di Seriate e dell’amministrazione comunale che ha impedito  l’utilizzo dello SPAZIO PUBBLICO DI PIAZZA BOLOGNINI, SPAZIO PUBBLICO USUFRUIBILE DA CHIUNQUE NE FACCIA RICHIESTA E NON SOLO DA ALCUNI DISCREZIONALMENTE SCELTI DAL SINDACO.

Noi abbiamo chiesto di poter utilizzare piazza bolognini per poter divulgare ai cittadini il nostro programma in vista delle prossime elezioni amministrative, negli orari e nel giorno in cui piazza Bolognini non era occupata da altri eventi o manifestazioni o da altri enti e/o privati che ne avessero fatto richiesta precedentemente. 

Tuttavia il Sindaco ha comunicato alla Polizia Locale di Seriate che tale spazio NON DOVEVA  ESSERE CONCESSO  E CHE QUALSIASI RICHIESTA IN TAL SENSO AVREBBE DOVUTO ESSERE RESPINTA!

E ciò sul presupposto di  “indicazioni orali” dell’ex sindaco (recepite poi dall’attuale sindaco e che non ci risulta siano mai state  revocate), che negava la concessione di determinati spazi pubblici (tra cui piazza Bolognini) per eventi e manifestazioni, come risulta da documentazione inviataci in data odierna.

Orbene, nessuna contestazione potremmo avanzare se effettivamente e concretamente piazza Bolognini non fosse mai stato oggetto di rilascio di autorizzazioni per eventi e/o manifestazioni.

Ma quella piazza è sede di un mercato periodico, location per eventi e, nella mattinata del 19.05.2019 ci è  stato riferito verbalmente che sia stato autorizzato un evento da parte dell’Avis locale.

Pertanto smentita nei fatti la direttiva, “orale” peraltro, dell’ex sindaco recepita dall’attuale sindaco (che tra l’altro aveva dichiarato nello mail sopra prodotte che avrebbe rifuso tali direttive in una delibera consigliare, mai emanata) visto che, oltretutto, la mattina del 19.05.2019 piazza Bolognini è già stata concessa per un evento. 

SINISTRA PER  UN’ALTRA SERIATE RITIENE LEGITTIMAMENTE CHE TALE ATTO sia una prevaricazione ed un abuso di potere, non essendo in alcun modo suffragato da una normativa o da una delibera comunale recepita nel regolamento comunale come approvata e applicabile.

1. RITENIAMO tale diniego tamquam non esset non essendoci alcuna delibera impeditiva dell’occupazione soprattutto in campagna elettorale.

Sinistra per un’Altra Seriate considera  pretestuoso il rifiuto dell’amministrazione comunale all’utilizzo di piazza Bolognini (SPAZIO PUBBLICO) e una palese violazione della libertà e del diritto garantito dalla Nostra Costituzione di manifestare il proprio pensiero politico e sociale aggravato ulteriormente  dal fatto che in campagna elettorale tale diritto deve essere garantito soprattutto dall’amministrazione comunale a tutte le organizzazioni politiche presenti sul territorio con garanzia di par condicio per tutte.

2. L’amministrazione comunale vuole fare di Piazza Bolognini l’emblema del degrado ambientale e sociale, impedendo attività che possano portare ad una SANA RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO, TRASFORMANDO PIAZZA BOLOGNINI IN UN CENTRO VIVO VITALE VIVACE ALLEGRO GIOVANE FRUIBILE A TUTTI E DOTATO DI SPAZI COMMERCIALI E SERVIZI PUBBLICI.

Ma piazza Bolognini È SPAZIO PUBBLICO E COME TALE DEVE ESSERE GARANTITA A TUTTI I CITTADINI  LA POSSIBILITÀ DI UTILIZZARLO soprattutto per fini riqualificativi, come ha chiesto di poter fare Sinistra per un’Altra Seriate!

PERCHÉ L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CI HA RIFIUTATO L’UTILIZZO?

Riteniamo un abuso tale rifiuto! 

Riteniamo una prevaricazione tale rifiuto!

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE LEGHISTA DI SERIATE  NON HA LA PROPRIETÀ ESCLUSIVA DELLO SPAZIO PUBBLICO! 

Quello posto in essere dall’amministrazione comunale è atto prevaricativo, abusivo ed in violazione della libertà e della democrazia.

Marco Sironi

Candidato sindaco 

Sinistra per un’altra Seriate

admin

Lascia un commento